Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Questi spagnoli Ska-p

Skap

Gli Ska-P – queste facce da cattivoni – si formano a Vallecas, un quartiere operaio nella periferia di Madrid, caratterizzato da una lunga tradizione di lotta contro la dittatura franchista. Il debutto è segnato dalla mancanza di fondi e di possibilità, ma gli Ska-P, almeno inizialmente, non si cercano una casa discografica che li produca, ma preferiscono autoprodursi.

La formazione madrilena comincia ad esibirsi nei piccoli locali di Vallecas e una piccola compagnia indipendente li aiuta a diffondere il loro primo disco. Nati e vissuti nei quartieri operai di Madrid, nell’amata Vallecas, spesso nominata anche nelle canzoni insieme alla squadra del Barrio stesso, il Rayo Vallecano, gli Ska-P sono figli della classe operaia e da quest’ultima hanno ricevuto gli ideali che vengono sostenuti con forza nella maggior parte delle loro canzoni, nelle quali sono temi comuni i diritti umani, l’antifascismo (Paramilitar, A la mierda), la legalizzazione della marijuana (Cannabis, Mis colegas), l’anticlericalismo (La mosca cojonera, Sexo y religiòn), l’abolizione della corrida (Vergüenza), la vivisezione (Animales de laboratorio) e antisionismo e la causa del popolo palestinese (Intifada).

Si oppongono alla maggior parte delle visioni tradizionali e conformiste della loro società, e lo fanno tramite un attacco diretto al potere che passa per la vivace musica ska. D’altro canto gli Ska-P sono stati accusati di ipocrisia poiché si dichiarano no-global nonostante siano legati contrattualmente con la BMG, una discussa multinazionale.

Nel 2005 gli Ska-P hanno annunciato la fine della loro produzione discografica: il loro scioglimento, o meglio "pausa", è stato però preceduto da un ultimo tour per l’Europa e il Sud-America. Proseguono però i progetti paralleli di altri membri del gruppo, cioè di Pipi e Joxemi: Pipi suona nel gruppo spagnolo dei The Locos mentre Joxemi sta proseguendo un progetto con i No Relax, band ska-core italo-spagnola.

Recentemente, Pulpul ha parlato di una rimasterizzazione del primo disco con nuovi contenuti speciali, in probabile uscita nel 2007-2008 ma la notizia finora più importante è arrivata il 12 ottobre del 2007, esattamente 2 anni dopo l’ultimo concerto degli Ska-P in Argentina. Pulpul ha rilasciato un comunicato sul sito ufficiale del gruppo, nel quale comunica ai fan che ha preso contatti con tutti i suoi compagni, e annuncia che a partire dal mese di gennaio 2008 ricominceranno le prime prove musicali per i nuovi Ska-P, il cui ritorno o meno sulla scena ska-punk spagnola ed europea verrà comunicato sempre all’inizio dell’anno, insieme alla nuova eventuale composizione del gruppo.

Ed eccoci ai giorni nostri: il 07 ottobre del 2008, dicevamo, esce Lágrimas y Gozos. Un ritorno per Ska-p, un’attesa carica di energia e con la stessa inquietudine di sempre perché, come dichiara il gruppo “…comincia una nuova tappa, siamo un po’ più vecchi ma siamo sicuri di avere una gran voglia di tornare sui palchi a suonare. Continueremo come prima, daremo fastidio al “sistema”, ai potenti, a chi maltratta e uccide. Appoggiamo gli sfavoriti, le vittime di questo imperfetto sistema globale…”. Crimen Sollicitationis, primo singolo dell’album, è il miglior segnale concreto che SKA-P non hanno per nulla modificato la loro attitudine!

Per chi li vuol vedere, Palalottomatica di Roma  Sabato 21 Marzo 2009… L’anno prossimo.